Evento Bullismo e Cyberbullismo: Conoscere per Prevenire

Evento Bullismo e Cyberbullismo: Conoscere per Prevenire

Sabato 08 febbraio 2020 presso l’oratorio San Filippo Neri di Romano di Lombardia, la nostra associazione ha organizzato il consueto evento riservato ai ragazzi delle scuole secondarie del paese, intitolato “Bullismo e Cyberbullismo: Conoscere per Prevenire”

Relatori d’eccezione come Paolo Picchio e Vincenzo Vetere, hanno regalato ai ragazzi presenti in sala emozioni fortissime.

La mattinata si è aperta alle 9.00 con i saluti iniziali di Fabio Bellini e delle dirigenti scolastiche: Ludovica Paloschi per l’Istituto Comprensivo Rubini e Iolanda Barbara Consolazione Sinatra per l’Istituto Comprensivo Fermisuccessivamente è intervenuta l’assessore all’istruzione per il comune di Romano di Lombardia Marta Mondini che, oltre ai ringraziamenti, ha ricordato l’importanza di avere il coraggio di parlare facendo presente che è stato aperto un punto d’ascolto a Martinengo, gestito proprio da ACBS ,al quale ci si può rivolgere in tutta tranquillità e anonimato per risolvere problematiche legate al bullismo.

A sorpresa è arrivato Matteo Rossi ex presidente della Provincia di Bergamo, che ha salutato i presenti sottolineando la rilevanza dell’evento e, quindi, del messaggio importante che la nostra Associazione sta portando avanti da anni.

La mattinata è proseguita con l’intervento vivo e carismatico di Paolo Picchio, un uomo che sta portando avanti la sua battaglia al cyberbullismo in ricordo della sua bellissima figlia Carolina che, proprio a causa di questo “male”, ha perso la vita nel 2013. Il video proiettato sulla ricostruzione dei fatti accaduti alla figlia, ogni volta suscita sconforto fra i presenti in sala e scuote gli animi.  Carico e più attivo che mai ha invitato i ragazzi a stare attenti e a vigilare, condannando soprattutto il silenzio e lanciando un appello ai bulli affinché rivedano i loro atteggiamenti facendosi curare… sì, perché il bullo è una persona che ha bisogno di aiuto! Con la Fondazione Carolina porta il suo messaggio in tutta Italia senza sosta privilegiando i ragazzi perché è a loro che bisogna parlare, a loro bisogna far capire quanto sia facile fare del male …

E’ stata poi la volta di Vincenzo Vetere, un ragazzo come pochi che dimostra ogni anno la sua capacità di interloquire con i giovani attraverso un linguaggio a loro famigliare; per non parlare della sua competenza su App e Applicazioni in uso fra loro, di cui i genitori non conoscono effettivamente né le potenzialità né le problematiche. I ragazzi sono stati molto attenti sia al video della storia di Vincenzo (vittima anche lui del cyberbullismo) che alle sue parole: è stato in grado, in modo molto semplice, di mettere in evidenza anche le conseguenze reali derivanti da atteggiamenti sbagliati dei social e delle App sia in termini penali che in termini umani riferendosi a quando, in alcuni casi, le vittime possono rimetterci la vita.

La mattinata si è conclusa alle 11.30: come ogni anno la nostra Associazione ci tiene a rivolgere l’attenzione all’argomento e lo fa con orgoglio da prima ancora che la legge contro il bullismo e il cyberbullismo venisse approvata dal governo; tutto ciò è possibile grazie alla collaborazione con persone stupende come Paolo e Vincenzo… che spendono il loro tempo per una causa davvero nobile!

Ringraziamo di cuore tutti i presenti a partire da Paolo PicchioVincenzo Vetere, i ragazzi della scuola secondaria di primo grado Rubini e Fermi, gli insegnanti e i genitori che li hanno accompagnati, le dirigenti scolastiche Paloschi Ludovica e Iolanda Barbara Consolazione Sinatra oltre a Matteo Rossi. 

Al prossimo anno!